Europa,  Italia: Il bel Paese,  Roma

Roma: 10 + 1 esperienze da non perdere

Roma è la metropoli più antica al mondo; ricca di arte, storia e cultura, non manca di esperienze emozionanti e uniche. Ogni angolo di questa città provoca un’esclamazione di stupore.. non ci si stanca mai della Città Eterna! Ogni volta che ci andiamo c’è qualcosa che la volta prima non abbiamo visto, o qualche piatto che non abbiamo assaggiato. E’ il luogo ideale per staccare il telefono e lasciarsi trasportare lungo il Tevere, perchè si sa, tutte le strade portano a Roma. Qui non ci si perde, ma ci si imbatte in arte a cielo aperto, o in un ristorantino che può essere una piacevole sorpresa.

Abbiamo selezionato per voi 10+1 esperienze imperdibili da fare a Roma, per assaporarne appieno l’essenza romana.

La Lupa

1. Passetto Castel Sant’Angelo

Passando nella sponda ovest del Tevere, in zona Vaticano, si può accedere al Castello dei Papi, il Castel Sant’ Angelo. Fu costruito nel 123 d.C. come tomba dell’Imperatore Adriano e la sua famiglia, divenne poi residenza papale. È una costruzione circolare contornata da una muraglia che si estende fino alla Basilica di San Pietro. Proprio all’interno di queste mura è celato un segreto che noi stiamo per svelarvi. Questo segreto è celato nelle mura vaticane: il Passetto. All’epoca del Papa Orsini, venne fatto costruire al di sopra delle mura e quindi celato ad occhi indiscreti. Questo passaggio serviva da scappatoia, in caso di attacco al Vaticano. I Papi potevano, senza esser visti, scappare nel fortificato Castello.

Ad oggi questo Passetto è visitabile tramite visita guidata. Noi lo consigliamo vivamente, in modo tale da fare un tuffo nella storia di Roma. Con il tour del castello, scenderete anche nelle segrete dove venivano tenuti i prigionieri e nelle profondità nascoste della fortezza, infatti, durante il percorso vi consegneranno un elmetto protettivo. Il costo della visita guidata è di 19 € a persona, è disponibile in diverse lingue e si chiama ” I segreti di Castel Sant’Angelo “.

Il Passetto

2. Fori tour : Foro di Cesare

Per partecipare al Tour dei Fori Imperiali è necessario acquistare in anticipo il biglietto al costo di 16 € a persona e recarsi alla Colonna Traiana, in Via dei Fori Imperiali, da qui si accede all’interno dei Fori di Traiano e di Cesare attraverso una passerella. Tramite una visita guidata, si prosegue all’interno dei Fori, dove vengono distribuite le cuffie per poter iniziare il Tour virtuale e sonoro, tramite il racconto di Piero Angela, in ben 8 lingue.

Questo percorso vi condurrà nella visita di uno dei luoghi più ricchi di storia, infatti vedrete ricreate scene di vita antica romana e palazzi ricostruiti tramite ologrammi. La visita rievoca il ruolo del foro e la storia di Giulio Cesare, di fatto fu proprio Cesare ad aver fortemente voluto la costruzione del Foro, espropriando e demolendo un intero quartiere. Qui sorsero diversi templi e palazzi, nel tour ritroverete il Tempio di Venere e il Palazzo della Curia, l’antica sede del Senato romano. Con questa visita scoprirete i fori come non li avete mai visti!

Foro di Traiano

3. Fonte acqua Paola

Passando da Trastevere, risalendo il colle del Gianicolo da via Garibaldi, non si può non notare l’imponente Fontana di acqua Paola o “Il Fontanone“, soprannominato così dai romani proprio per la sua imponenza. Sui resti dell’antico acquedotto Traiano, il Papa Paolo VI, volle fortemente la costruzione di questo monumento in marmo bianco, che serviva da fonte di acqua potabile per i cittadini. La sua imponenza è data anche dall’enorme vasca di acqua, quasi a voler formare una terrazza d’acqua della fonte. Davanti alla fontana si può rimanere affascinati da una delle più belle viste sulla città, grazie ad una grande terrazza a strapiombo. Una camminata che vale la pena intraprendere!

La maestosa fontana

4. Cupolone

Situato all’interno della Basilica di San Pietro, il Cupolone è una delle attrazioni che dona una delle migliori visuali sul vaticano. L’accesso alla cupola avviene tramite ascensore o tramite scalini. Se siete abituati a camminare, ma soprattutto avete dei quadricipiti allenati, potete farlo a piedi, ma se non è così, meglio salire in ascensore, in quanto per accedere alla parte più alta della cupola, è comunque necessario fare parecchi gradini. Di fatto, partendo dal basso fino alla cima della cupola, di gradini ce ne sono ben 551 e all’interno della cupola sono tutti in pendenza seguendo la forma sferica del Cupolone.

Arrivati in cima, ci si ritrova su un terrazzino circolare, che dona una splendida vista sulla piazza e l’obelisco di San Pietro. Nonostante la fatica, è sempre un’esperienza emozionante.

L’accesso al Cupolone è a pagamento e costa 8 € per la salita a piedi e 10 € con l’utilizzo dell’ascensore.

Vista dal Cupolone

5. Partita all’Olimpico

Una delle esperienze più romane (e più attuali) che potete fare è sicuramente andare a vedere una partita della Roma al mastodontico stadio Olimpico. Questo stadio è stato costruito all’interno del parco del Foro Italico, o Foro di Mussolini, su un’area che comprende diversi complessi sportivi e circondata da statue di atleti. In questo Foro si sono disputate diverse competizioni sportive internazionali, come i giochi Olimpici nel 1960.

Per arrivarci dal centro città è consigliato prendere il tram n.2 fino a Maciachini e poi fare una breve camminata passando il ponte sul Tevere. Arriverete quindi al parco dello Stadio, tra una bancarella di pane e porchetta, una di gadget per i tifosi della Roma e tra un coro e una bandiera sventolante, vi sentirete dei veri Romani de Roma. L’ideale è prendere un posto in Tribuna Giulio Cesare o Monte Mario.

I biglietti potete acquistarli al botteghino oppure su ASRoma.

La Partita di addio a Totti

6. Necropoli Vaticana e Basilica San Pietro

Questo pellegrinaggio è poco conosciuto al turismo, e ben venga, visto che questo è uno dei luoghi più antichi e sacri di tutto il mondo.

Per accedervi è necessario contattare l’Ufficio Scavi del Vaticano tramite fax e aspettare la risposta, in quanto l’accesso è contingentato a poche persone (massimo 12 alla volta per un totale giornaliero di 250 persone). Il luogo deve essere mantenuto ad una certa temperatura e umidità per la conservazione dei reperti. La visita dura circa un’ora e mezza, ed è possibile solo con la guida, con disponibilità in diverse lingue.

Attraverso delle scalinate ci si ritrova a 10 metri sotto la superficie della Basilica di San Pietro e si viene trasportati nel lontano I secolo d.C.. Questa necropoli fu interamente sotterrata dall’Imperatore Costantino nell’intenzione di costruirci sopra la Grande Basilica. Per accedere all’ingresso del tour si passa da via Paolo VI, dal Colonnato a sinistra della Basilica fino all’ingresso dell’Aula delle udienze generali; vi attenderà una guardia svizzera che controllerà il biglietto, i documenti e l’abbigliamento. E’ necessario un abbigliamento appropriato con pantaloni lunghi e maglia a maniche lunghe.

All’interno dell’ufficio vi attenderà la guida per cominciare la visita. Scendendo nel sottosuolo ci si ritrova in stretti vicoli e abitazioni antiche, pagane e cristiane, fino ad arrivare al sepolcro di San Pietro, situato precisamente sotto l’altare maggiore della Basilica. Gli scavi di questa necropoli sono di recente scoperta, infatti sono cominciati nella prima metà del 1900, la sua storia però ha duemila anni, come non visitarla!?

Il costo è di 13 € a persona, inoltre c’è la possibilità di un tour virtuale, cliccando qui vi indirizzeremo alla pagina.

Orari Ufficio

lunedì – Venerdì: 9.00 – 18.00
Sabato: 9.00 – 17.00.
Abitualmente, l’ultima visita inizia alle ore 3.30pm (4.15pm da aprile a settembre)
Chiusura: Domeniche e giorni festivi vaticani.

Basilica San Pietro

7. Bocca della Verità

E’ situata all’esterno della Chiesa di Santa Maria di Cosmedin, in Piazza della Bocca della Verità. Questa scultura in marmo nell’antichità si dice fosse un tombino e raffigura una divinità fluviale con occhi e bocca aperti per inghiottire l’acqua piovana. È alta più di 1,70 cm ed è attaccata alla parete della Chiesa sotto il porticato.

L’ingresso è a pagamento al costo di 2 € e bisogna mettersi in coda aspettando il proprio turno per accedere alla scultura e infilare la propria mano nella sua bocca, come vuole la tradizione. Ci sono diverse leggende e storie legate alla Bocca della Verità; si dice che fu costruita per i coniugi che avessero dubitato dell’infedeltà delle loro mogli / mariti. La sua fama è dovuta anche al film ‘Vacanze romane‘ con Audrey Hepburn e Gregory Peck. Voi la mettereste la vostra mano?

8. Il Colosseo di Roma

Il monumentale anfiteatro Flavio merita sicuramente un posto in questa lista, non potete andare a Roma e perdervelo. Ma quanti di voi ci sono entrati per scoprire come si svolgevano le lotte tra gladiatori? Si può accedere internamente previo acquisto del biglietto al costo di 22 € a persona, con incluso l’accesso ai Fori Romani Palatini. Si può usufruire dell’audioguida che spiega passo per passo come si svolgevano le attività nell’arena e sugli spalti. Se siete amanti della storia, questo è pane per i vostri denti!

ORARI DI APERTURA:

10.30 / 19.00 dal 1 al 30 settembre – 09.30 / 18.30 dal 1 al 24 ottobre – 08.30 / 16.30 dal 25 al 31 ottobre

Chiuso: 1 gennaio e 25 dicembre 

L’interno del Colosseo

9. San Pietro in Vincoli

Nella Chiesa di San Pietro in Vincoli è possibile osservare una delle sculture più imponenti in marmo: il Mosè di Michelangelo Buonarroti. Noi siamo rimaste a bocca aperta di fronte alla bellezza del marmo lavorato, illuminato dalla luce che entra dalle finestre decorate della chiesa, quasi come fosse una luce divina, talmente riflette sulla scultura. In questa Basilica si trovano diverse testimonianze di fede, come le catene di San Pietro ed è a questo che deve il suo nome.

L’ingresso è gratuito, per arrivarci si deve risalire il colle Oppio e fare una piccola scalinata.

Il Mosè di Michelangelo

10. Risciò e giro in barchetta a Villa Borghese

A nord del centro storico, precisamente al di sopra di Piazza del Popolo, si trova il grandissimo giardino cittadino di Villa Borghese. Salendo dalla Piazza ci si trova davanti ad una terrazza panoramica: la terrazza sul Pincio, che prosegue in incantevoli giardini. Essendo il parco molto grande, per poterlo girare al meglio e anche divertirsi un pò, c’è la possibilità di noleggiare i risciò, seguendo le strade principali, alcune sterrate, altre asfaltate.

Nella zona ovest del parco ci si imbatte nel laghetto di Esculapio, con il suo antico tempio dedicato al dio della medicina, costruito nel 1700, al cui centro è situata la statua del dio, rinvenuta in uno scavo. Qui è presente un piccolo porto dove vengono noleggiate le barchette a remi per poter fare il giro del lago, quindi armatevi di remi e con tanta pazienza e qualche risata potrete sfrecciare sulle acque con la vostra barchetta, insieme ad anatroccoli e cigni..sembra quasi un lago fiabesco!

Laghetto di Esculapio

11. Mangiare la pasta a Roma!

Dimenticatevi la dieta, a Roma è impossibile non mangiare carboidrati! Come perdersi un buon piatto di Carbonara? Solo qui viene eseguita con la tradizionale ricetta (esclusivamente senza panna!). Ma tra i piatti autoctoni ci sono anche gli squisiti Tonnarelli cacio e pepe, l’Amatriciana con guanciale e pecorino romano e la Gricia. Lasciatevi avvolgere dai gusti e sapori di questa città, che alla fine è la più bella al mondo! Noi sicuramente non ci tiriamo indietro 😆😋

Uno dei ristoranti che vi consigliamo è sicuramente Da Romolo in zona Vaticano, mentre in zona Quirinale consigliamo Hostaria Romana dove si mangia la pasta in bacinelle super abbondanti.

Non avete l’acquolina in bocca?

Fateci sapere quali altre esperienze da non perdere aggiungereste alla nostra lista! Noi siamo amanti di Roma e non vediamo l’ora di tornarci e provare qualcosa di nuovo..

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *